Bernini (Fi): da elezioni Umbria spallata a comunismo municipale

Pol-Afe

Roma, 12 ott. (askanews) - "Le elezioni in Umbria sono già un test cruciale per dare una robusta spallata a questo governo di palazzinari della politica: sono importanti perché arrivano dopo una fase in cui si è rivisto il peggio della vecchia politica: tradimenti, trasformismi, comitati di liberazione nazionale, tutto con un solo, ossessivo obiettivo della sinistra: riconquistare il potere senza aver vinto le elezioni. Del resto, è una pratica che il Pd porta avanti da quasi dieci anni, per cui per descrivere la sua vera ragione sociale bisognerebbe aggiungerci una letterina: la P. Partito del Potere. Il comunismo municipale, che ha garantito per decenni una rendita parassitaria alla stessa nomenklatura di sempre, alle solite facce, è finalmente arrivato al capolinea". Lo dichiara Anna Maria Bernini, presidente dei senatori di Forza Italia.