Bernini (Fi): governo avanti? Rischio mortale per l'Italia

Pol-Afe

Roma, 5 gen. (askanews) - "L'intervista di Renzi al Messaggero è una contraddizione in termini: vuol abolire la riforma Bonafede della prescrizione, annuncia il no in Parlamento alla revoca delle concessioni ad Autostrade, critica Di Maio per la inesistente gestione della politica estera, boccia la riforma delle Autonomie di Boccia, giudica imprescindibile il piano shock di Italia Viva sulle infrastrutture ben sapendo che i Cinque Stelle sono contrari e derubrica a dettaglio ininfluente la diaspora nel partito di maggioranza della coalizione. Intanto Di Maio e Zingaretti brigano per una legge elettorale contro Italia Viva. Ma secondo Renzi il governo non rischia e, anzi, arriverà a fine legislatura. Una posizione irresponsabile che non tiene conto del rischio mortale che la sopravvivenza di questo governo dominato dal giustizialismo e dallo spirito anti-impresa fa correre al Paese. Il riformismo, insomma, gettato alle ortiche in nome del potere". Lo dichiara Anna Maria Bernini, presidente dei senatori di Forza Italia.