Bernini (Fi): Lega-M5S-Pd, il triangolo dei gattopardi

Pol/Arc

Roma, 23 ago. (askanews) - "Mentre i capigruppo di Pd e Cinque Stelle si incontrano nel tentativo arduo di sminare il terreno delle incompatibilità, Di Maio semina altre mine attaccando il Pd e Di Battista plaude alla nuova apertura della Lega ai Cinquestelle, dicendo che non gli dispiacerebbe un presidente del consiglio del Movimento. Ma il capogruppo della Lega alla Camera, Molinari, aveva appena negato che l'offerta a Di Maio di fare il premier. Va in scena, insomma, l'ennesimo gioco degli equivoci". Lo afferma Anna Maria Bernini, presidente dei senatori di Fi.

"Il presidente Mattarella - aggiunge - ieri ha chiesto chiarezza ai partiti: se questa è la risposta, è meglio restituire la parola agli italiani, come Forza Italia sostiene coerentemente da mesi. Di questi gattopardi di quarta serie ai quali tutto preme meno che l'interesse nazionale, non se ne può davvero più".