Bernini (Fi): manovra che azzoppa il Paese

Afe

Roma, 17 ott. (askanews) - "La manovra presentata salvo intese dal governo è un'anatra zoppa che azzoppa il Paese. Tasse più salate per i trasferimenti immobiliari tra privati, anche sulle prime case, cedolare secca più alta per gli affitti calmierati, quelli destinati ai meno abbienti. Ai microbonus si sovrappongono nuovi balzelli, si riducono le detrazioni fiscali per i redditi superiori a 120mila euro colpendo così una fascia di contribuenti onesti già tartassata. La promessa di tagliare le tasse sul lavoro è rimasta quasi uno slogan: briciole al ceto medio e nulla agli incapienti con meno di ottomila euro l'anno. La tassa sugli imballaggi in plastica, oltre ad essere inutile, si riverserà inevitabilmente sui consumatori. La flat tax al 15% per le partite Iva resta, ma con più vincoli e paletti, ed è stata abolita quella al 20% fino a 100mila euro. Una manovra dunque che non guarda alla crescita, aumenta la pressione fiscale con misure da Stato etico e perpetua la spesa pubblica improduttiva. E' tornata in grande stile la sinistra tassa e spendi, il peggio che ci potesse aspettare. Daremo battaglia in Parlamento, nelle piazze e ovunque nel Paese". Lo dichiara Anna Maria Bernini, presidente dei senatori di Forza Italia.