Bernini(Fi): Parlamento sacro per Conte solo quando comodo a lui

Tor

Roma, 17 lug. (askanews) - "Conte, che non vede l'ora di riferire sul caso dei presunti rubli alla Lega, ha accettato di venire al Senato il 24 luglio con una dichiarazione solenne: "Il Parlamento è sacro". Peccato che il suo governo abbia spesso esautorato le Camere a colpi di decreti legge, fiducie e maxiemendamenti, con l'ultima legge di bilancio fatta approvare senza nemmeno uno straccio di dibattito in commissione. Non dimenticando che il governo presieduto da Conte vuol introdurre il referendum propositivo che ridurrebbe la potestà legislativa delle Camere e lo stesso concetto di democrazia rappresentativa. Il Parlamento dunque diventa sacro solo quando fa comodo a una parte della maggioranza per regolare i suoi conti interni. Un pessimo e pericoloso spettacolo". Lo ha affermato in una dichiarazione Anna Maria Bernini, presidente dei senatori di Forza Italia.