Bernini (Fi): rischi per nostri militari non vengono da opposizione

Afe

Roma, 4 gen. (askanews) - "I rischi per i nostri soldati impegnati nelle missioni all'estero non vengono dalle dichiarazioni rilasciate dall'opposizione, ma da un governo che non ha una linea di politica estera, che sbanda verso la Cina incrinando le nostre tradizionali alleanze e che è totalmente assente di fronte alla crisi in atto in Medio Oriente. In Libia i ripetuti errori e poi la dichiarata equidistanza tra al Serraj e il generale Haftar hanno fatto retrocedere l'Italia a comparsa, e i trecento soldati dispiegati a presidio dell'ospedale di Misurata rischiano di finire nel mirino delle fazioni in lotta, con la situazione che peggiorerà con l'arrivo delle truppe turche. La realtà è che questo governo debole e senza rotta non è in grado di tutelare l'interesse nazionale". Lo dichiara Anna Maria Bernini, presidente dei senatori di Forza Italia.