Bernini (Fi): sui dazi l'Italia non può essere lasciata sola

Adm

Roma, 18 ott. (askanews) - L'Ue deve aiutare l'Italia a tutelare le proprie "eccellenze" dai dazi, Roma non può "essere lasciata sola". Lo dice la presidente dei senatori di Fi, Anna Maria Bernini. "I dazi Usa sui prodotti italiani, di cui numerosi di origine emiliano-romagnola come il Parmigiano reggiano, sono scattati senza che nessuna azione incisiva sia stata messa in campo per evitare un epilogo triste e dannoso".

Aggiunge la Bernini: "Se è vero tuttavia che, nelle ultime ore, è stata espressa disponibilità da parte degli Stati Uniti a rivedere il capitolo sui dazi italiani, allora occorre mettere in campo ogni sforzo, possibile e impossibile, per scongiurare la fortissima penalizzazione delle produzioni che ci rendono grandi nel mondo".

Conclude la capogruppo di Fi: "Preoccupano i risultati dell'indagine di Confartigianato secondo la quale la nostra Regione sarebbe la più colpita dopo la Sardegna. Per quasi tutte le province emiliano-romagnole, infatti, gli Stati Uniti rappresentano un mercato di riferimento strategico: quali sono le misure che Governo ed Unione Europea intendono varare per tutelare il 'Made in Italy' non solo dai dazi ma anche dall'invasione di prodotti che sfruttano l'italian sounding'? L'Italia non può essere lasciata sola ad affrontare l'ennesimo sfregio alla propria identità e alle proprie eccellenze. Un piano straordinario europeo è necessario ma soprattutto urgente".