Berrettini, fine del sogno

·2 minuto per la lettura
epa09337569 Matteo Berrettini of Italy reacts during the men's final against Novak Djokovic of Serbia at the Wimbledon Championships, Wimbledon, Britain 11 July 2021.  EPA/NEIL HALL   EDITORIAL USE ONLY (Photo: NEIL HALLEPA)
epa09337569 Matteo Berrettini of Italy reacts during the men's final against Novak Djokovic of Serbia at the Wimbledon Championships, Wimbledon, Britain 11 July 2021. EPA/NEIL HALL EDITORIAL USE ONLY (Photo: NEIL HALLEPA)

Al settimo gioco del quarto set Matteo Berrettini si fa brekkare da Djokovic e lì finisce il sogno di vincere, primo italiano nella storia, dopo essere stato il primo italiano di sempre ad arrivare in finale nel più antico e importante torneo del mondo, Wimbledon.

L’azzurro ha giocato momenti di potenza eccezionali e momenti in cui la statura del campione serviva per chiudere un gioco, un punto decisivo. Era riuscito a cambiare l’inerzia della partita nel primo set all’ottavo gioco, aggiudicandoselo dopo 22 punti e quasi nove minuti, portandosi poi un set a zero su Djokovic al tie break. E così anche nell’ottavo gioco del secondo set, poi perso 6-4, come anche il terzo. Ma per l’Italia tutta va bene lo stesso. “Ad un passo dal trionfo. Ma Matteo Berrettini è già nella storia. Grazie di tutte le emozioni che c’hai regalato. E non finisce qui...#Wimbledon”. E’ quanto si legge in un tweet sull’account ufficiale di palazzo Chigi.

Djokovic resta il primo al mondo perché la sua classe per il momento è inarrivabile per Berrettini. Non ha sbagliato quasi mai, pur non avendo avuto in tutta la partita un gran servizio. Matteo Berrettini oggi è sicuramente tra i primi cinque al mondo e forse tra i primi tre sull’erba. A testa alta finisce il suo percorso in finale a Wimbledon. Avrà tempo per rifarsi. Il futuro è dalla sua parte. Risultato finale, 7-6, 4-6,4-6, 3-6. Per il serbo il terzo successo consecutivo a Wimbledon.

Sconfiggendo Matteo Berrettini in finale, il serbo Novak Djokovic ha conquistato il suo ventesimo titolo del grande slam, eguagliando il record di Federer e di Nadal, e per la sesta volta ha vinto qui a Londra. Djokovic si tiene aperta anche la possibilità di conquistare nello stesso anno i quattro titoli principali, impresa che, in campo maschile, non viene compiuta da un tennista da oltre mezzo secolo.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli