Berrettini trascina l'Italia, 2-1 sull'Austria in Atp Cup

Redazione
·2 minuto per la lettura

MELBOURNE (AUSTRALIA) (ITALPRESS) - L'Italia di Vincenzo Santopadre supera l'Austria per 2-1 nel confronto che ha aperto il Gruppo C della Atp Cup. La mattinata nella John Cain area, l'impianto di Melbourne Park intitolato alla memoria dell'ex Primo Ministro del Victoria, era in realtà cominciata con lo show contro pronostico di Dennis Novak: il numero 100 del mondo infliggeva a Fabio Fognini (17°) un 6-3 6-2 senza appello, complicando i piani degli azzurri. Ci pensava però Matteo Berrettini a rimettere le cose a posto. Davanti alla fidanzata Ajla Tomljanovic e ad altre 200 persone che hanno sfidato il giorno feriale e i convoluti protocolli di Tennis Australia, il numero uno d'Italia e 10 del ranking mondiale otteneva la vittoria più prestigiosa della sua carriera, mettendo al tappeto Dominic Thiem, 3 Atp, con un rapido 6-2 6-4, maturato in un'ora e 21 minuti di gioco. Il doppio tricolore faceva poi la differenza: Berrettini-Fognini superavano con un secco 6-1 6-4 Novak-Thiem, regalando così il successo all'Italia. "Dopo un 2020 che per vari motivi non è andato come avrei voluto ho voglia di risentirmi bene e di mettere in campo tutte le energie che ho", le parole dell'ispirato Berrettini. Gli faceva eco capitan Santopadre: "Siamo una bella squadra e ho tanta fiducia in tutti. Fabio aveva voglia di rivalsa dopo il singolo e sapevo che Matteo avrebbe potuto aiutarlo a ritrovarsi. Ognuno di questi ragazzi ha delle grandi motivazioni per dare sempre il meglio, per cui sono ottimista per il match con la Francia". Infine Fognini, che ha inaugurato la sua 18esima stagione da professionista: "Dopo tanti anni rosico ancora quando perdo e gioisco ancora quando vinco. Questo è quello che mi fa amare il tennis. Ho dimostrato che in una partita secca posso battere chiunque e finché ho questo fuoco dentro continuerò a giocare, godendomi gli ultimi anni della carriera". Domani l'Italia replica, sempre sulla John Cain arena, contro la Francia. Per Berrettini, che sullo stesso campo un anno fa otteneva l'unica vittoria della carriera nel main draw melbourniano, c'è Gael Monfils; per Fognini, invece, un testa a testa con Benoit Paire che promette di divertire il pubblico. E che potrebbe aprire all'Italia le porte della semifinale di Atp Cup.

(ITALPRESS).

mc/red