Bevagna, mercoledì l'inaugurazione della Casa "Il Monastero"

Red/Coa

Roma, 17 dic. (askanews) - L'Archidiocesi di Spoleto-Norcia ha promosso recentemente la nascita della Cooperativa sociale "Valle Mea" con l'intento di dare vita ad un progetto innovativo ed ambizioso: la valorizzazione di alcune strutture di proprietà ecclesiastica, di grande bellezza e indiscusso valore storico-culturale, ed offrire opportunità di lavoro ai giovani

Dopo l'avvio nell'agosto 2018 della Casa "S. Bernardino" a Montefranco (TR), mercoledì 18 dicembre 2019 alle ore 17.00 verrà inaugurata a Bevagna la Casa "Il Monastero". Si tratta di una parte dell'ex Monastero benedettino di Santa Maria del Monte adibita all'accoglienza, sul corso principale della Città delle Gaite: luogo ideale per il relax, pensato per turisti e pellegrini, famiglie e gruppi, ma anche per ritiri ed esercizi spirituali. Il tutto in uno scenario ricco di spiritualità francescana, di monumenti di epoca romana e medievale, di bellezze ambientali, di iniziative culturali e di un'apprezzata produzione artigianale, senza dimenticare la genuinità dei cibi e dei vini.

Sarà presente l'arcivescovo di Spoleto-Norcia mons. Renato Boccardo che ha promosso la nascita della Cooperativa "Valle Mea"; il presidente della Cooperativa Lanfranco Amadio con i membri del consiglio di amministrazione e i soci lavoratori (ad oggi quattro); il sindaco di Bevagna Annarita Falsacappa; il priore di Bevagna don Claudio Vergini; le autorità civili e militari del luogo; le maestranze che hanno lavorato nella struttura; la cittadinanza.