Beve birra durante un furto: incastrato dal DNA quattro anni dopo

Beve birra durante un furto: incastrato dal DNA quattro anni dopo

Ha bevuto una birra durante un furto in un negozio a Polcenigo e dopo quattro anni, attraverso le analisi delle tracce di DNA rinvenute sulla lattina, i Carabinieri della Compagnia di Sacile (Pordenone) sono riusciti ad aggiungere una nuova prova e denunciare per furto aggravato un uomo di 59 anni, di Sacile.

Le analisi sono state svolte dal Reparto Investigazioni Scientifiche dei Carabinieri di Parma. Nell'ottobre 2015 l'uomo aveva rubato generi alimentari e denaro per circa 300 euro in un negozio: una volta sorpreso dai proprietari era fuggito, ma si
era ferito cadendo e aveva abbandonato la refurtiva.

LEGGI ANCHE: Ruba le merendine al supermercato e si nasconde nel controsoffitto

Il ladro dovrà rispondere di un altro furto messo a segno nel 2012 sempre a Polcenigo in una pizzeria: nella circostanza si era ferito mandando in frantumi una finestra del locale. Il Ris ha stabilito ora, grazie alla comparazione delle tracce
ematiche del sospettato, acquisite nel frattempo nell'ambito di un altro procedimento, che il sangue sui vetri trovati a terra era suo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: