Bianco e rosa o grigio e azzurro? Il nuovo enigma cromatico fa impazzire il web

A rimbalzare sulle pagine Facebook di mezzo mondo è, invece, la fotografia fatta da Rachael Stewart di Nottinghtam. E voi, dunque, cosa vedete?

Era il 2015 e il web impazzì di fronte all’immagine di un vestito. Perché? Perché chi lo guardava vedeva dei colori diversi dello stesso abito. Bianco e oro o azzurro e nero? Per mesi “The Dress” tenne banco, con addirittura neuroscienziati e psicologi che davano interpretazioni varie sul perché le persone vedessero colori diversi nella stessa immagine.

Ora a rimbalzare sulle pagine Facebook di mezzo mondo è, invece, la fotografia fatta da Rachael Stewart di Nottinghtam. La donna, infatti, ha postato la fotografia di un top, pantaloncini e ciabatte, tutte marchiate con un famoso marchio sportivo. La frase che accompagna la fotografia è “Dunno how others see anything other than pink and white?”, cioè “Non so come altri possano vedere qualcosa di diverso dal rosa e bianco?”. Sì, perché in teoria gli abiti fotografati sono, appunto, rosa e bianchi.

Però. Però se li guardate è assai probabile che voi vediate, invece, un top, dei pantaloncini e delle ciabatte color grigio/argento e azzurro/turchese. Ah, qualcuno addirittura vede gli abiti rosa e turchese. Altri, infine, affermano che la prima volta che hanno visto la foto era rosa e bianca, poi rivedendola dopo un po’ di tempo è apparsa grigia e turchese.

E come “The Dress” anche questa foto ha aperto un ampio dibattito. E se per il vestito del 2015 era intervenuta addirittura Kim Kardashian, che chiese aiuto ai suoi oltre 30 milioni di follower su Twitter per dare una risposta a una domanda che stava dividendo lei e il marito Kanye West, anche oggi il quesito rimbalza sui social. In poche ore, infatti, più di un milione di tweet contenevano l’hashtag riguardante l’enigma cromatico che sta facendo impazzire il web. E voi, dunque, cosa vedete? Bianco e rosa, o grigio e turchese?

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità