Bibbiano, Bonafede: verifiche ministero già prontamente attivate

Bla

Roma, 30 lug. (askanews) - Sulla vicenda di Bibbiano, con i minori sottratti alle loro famiglie di origine per essere destinati all'affido, "voglio sin da subito evidenziare che il ministero della Giustizia, rispetto a tali eventi e nei limiti delle sue competenze istituzionali, ha già prontamente attivato tutti i suoi poteri di verifica ed approfondimento delle questioni relative alla correttezza dei procedimenti di affido e più in generale dell'operato giurisdizionale". Lo ha ribadito il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, durante l'audizione alla Commissione parlamentare per l'Infanzia e l'adolescenza.

"Non entro nel merito delle scelte giurisdizionali come è giusto che sia, ma sento il dovere di intervenire attraverso strategie mirate per evitare che simili fatti si possano verificare nuovamente. A tale scopo ho istituito presso il ministero della Giustizia, la 'Squadra speciale di giustizia per la protezione dei minori' composta da esperti di diversa professionalità, interni ed esterni al ministero, che si occupano dei minori", ha aggiunto.