Bibbiano e la piazza contesa, Sardine: "Lega rinunci, lo faremo anche noi"

webinfo@adnkronos.com

Oggi pomeriggio Mattia Santori incontrerà il Questore di Reggio Emilia sul caso della piazza di Bibbiano, contesa da Sardine e Lega per il 23 gennaio. In un video sulla pagina Facebook del movimento, inoltre, le Sardine lanciano un appello al leader del Carroccio, Matteo Salvini: "Chiediamo alla Lega un gesto di responsabilità". Siamo pronti, dice Santori, "a rinunciare alla manifestazione, che avremmo fatto solo per tutelare la dignità di quella comunità". 

In cambio, "chiediamo il primo gesto di civiltà da parte della Lega in questa campagna elettorale. Lasciamo stare Bibbiano e parliamo di contenuti. Se la Lega rinuncerà a quella piazza, noi andremo in Questura a dire che non abbiamo bisogno della piazza accanto o di quella piazza. Non litigheremo per le piazze. Torneremo a Bibbiano a mangiare le crescentine o le tigelle dopo la campagna elettorale per festeggiare, qualsiasi cosa succederà, con la popolazione, per parlare di altro. Non strumentalizziamo un caso di magistratura che non ha nulla a che vedere con il futuro dell’Emilia-Romagna".