Bibbiano, Ronzulli: dettagli allucinanti, Parlamento cambi leggi

Pol/Bac

Roma, 29 lug. (askanews) - "Bambini strappati alle loro famiglie per essere affidati ad amiche ed ex fidanzate - coi titoli o senza? - in cambio un contributo doppio rispetto a quello normale, previsto dalla legge. Le responsabilità sono individuali e la magistratura ha il compito di verificare le accuse e fare giustizia, ma è evidente che ogni giorno la vicenda di Bibbiano e dei Servizi sociali della Val D'Enza offre nuovi dettagli e uno spaccato di una realtà allucinante. Per evitare che casi come questi si possano ripetere, infangando il lavoro serio e onesto di migliaia di operatori dei servizi sociali, è necessario introdurre trasparenza e regole omogenee di modo da diminuire la discrezionalità e poi garantire il diritto alla difesa alle famiglie che si vedono sottrarre un figlio troppo spesso per ragioni economiche. Il Parlamento faccia il suo dovere e scriva quanto prima nuove leggi". Lo afferma Licia Ronzulli, presidente della commissione bicamerale Infanzia, in una nota.