Bibite analcoliche, bastano 2 bicchieri al giorno per farci male

Le bibite analcoliche fanno male? Cosa hanno scoperto gli scienziati

Certamente l’allarme lanciato a seguito di uno studio dell'Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro dell'Organizzazione mondiale della Sanità è da tenere bene in mente ogni volta che ci avviciniamo al frigo: anche soltanto due bicchieri di bibite analcoliche, infatti, fanno male al nostro organismo e aumentano il rischio di morte precoce che siano drink zuccherati naturalmente o artificialmente. LEGGI ANCHE: >> Lo zucchero fa male? Questa donna non ne mangia da 28 anni, ecco come è diventato il suo corpo: l’assurda trasformazione La ricerca, pubblicata sulla rivista JAMA Internal Medicine, è la più vasta mai effettuata per rintracciare legami tra consumo di bibite analcoliche e mortalità: è stata infatti condotta su 450.000 tra uomini e donne adulti di 10 paesi in un arco temporale di 16 anni. MEGLIO L’ACQUA LISCIA O QUELLA GASATA? LA RISPOSTA CHE NON CI ASPETTAVAMO

Le bibite analcoliche fanno male? Quelle dietetiche sono ancora peggio

I risultati emersi parlano chiaro: chi ha consumato due o più bicchieri da 250 ml di soft drinks zuccherati aveva l’8% in più di morire precocemente rispetto a chi ha bevuto soltanto acqua, ma il rischio svetta al 26% in più se si assume la stessa quantità giornaliera di diet drinks, ovvero bibite analcoliche a zero calorie ma con zuccheri artificiali. LEGGI DOPO: >> MAI BERE ALCOOL SOTTO AL SOLE, COSA RISCHIA LA TUA PELLE Il Dr. Neil Murphy, a capo della immensa ricerca, ha dichiarato: "La sorprendente osservazione nel nostro studio è stata che abbiamo trovato associazioni sia per bevande analcoliche zuccherate che per quelle dolcificate artificialmente con il rischio di morte per qualsiasi causa”. Prima di puntare il dito contro questa o quella bevanda, ha aggiunto che “sono ora necessari ulteriori studi per esaminare le conseguenze a lungo termine sulla salute di specifici edulcoranti artificiali che sono comunemente usati nelle bevande analcoliche, come l'aspartame e l'acesulfame di potassio”. QUEST'UOMO HA PERSO 100 KG SENZA DIETE DRASTICHE: COS'È IL METODO GABRIEL? Le conseguenze di cui parla Murphy sono ancora tutte da studiare e approfondire: “Le bevande analcoliche addolcite artificialmente hanno poche o nessuna caloria; tuttavia, le loro implicazioni fisiologiche e di salute a lungo termine sono in gran parte sconosciute”. Foto@Kikapress