Bic rinnova l'impegno per una istruzione di qualità e accessibile a tutti

·3 minuto per la lettura

Bic, nell’anno del 70esimo anniversario dell’iconica Bic Cristal, rinnova il suo impegno per promuovere un’istruzione di qualità e accessibile a tutti.

"Siamo consapevoli che il futuro, soprattutto dei più giovani, passi anche da un’istruzione di qualità e accessibile a tutti e tutte - dice Alessandro Renner, General Manager South Europe di Bic - Siamo da sempre impegnati come Gruppo a migliorare le condizioni di apprendimento di milioni di bambini e bambine, ragazzi e ragazze in tutto il mondo promuovendo, tramite progetti concreti come quelli con Terre des Hommes con cui collaboriamo in Italia da diversi anni, il valore di un’istruzione e di un’educazione che si fondino sul principio delle pari opportunità".

Entro il 2025, il gruppo si è posto l’obiettivo di migliorare le possibilità di apprendimento di oltre 250 milioni di bambini nel mondo. Questo impegno si traduce anche nel sostegno di Bic a Terre des Hommes nell’ambito della campagna Indifesa, nata per garantire alle bambine di tutto il mondo istruzione, salute e protezione da qualsiasi forma di violenza, discriminazione e abuso.

Quest’anno, il sostegno dell’azienda a Terre des Hommes è stato rinnovato attraverso il contributo di Bic a supporto dell’iniziativa #IoGiocoAllaPari: un percorso formativo di empowerment generazionale e parità di genere che coinvolge ragazze e ragazzi delle scuole secondarie italiane. L’obiettivo del progetto è quello di ispirare le nuove generazioni a partecipare attivamente alla costruzione di una società più equa ed inclusiva, demolendo stereotipi e barriere di genere, superando così paure e pregiudizi.

#IoGiocoAllaPari è costituito da una serie di webinar gratuiti tenuti da esperte e role model, rivolti a studenti e studentesse delle scuole superiori italiane. Per coinvolgere attivamente i giovani nell’iniziativa, Bic ha creato una landing page ad hoc (lanostrastoria.bic.com) attraverso la quale i ragazzi avranno la possibilità di raccontare le proprie esperienze sul tema della parità dei diritti. Una volta raccolte le testimonianze, Bic e Terre des Hommes ne selezioneranno alcune e i protagonisti di questi racconti, insieme ai loro compagni di classe, potranno partecipare ad un seminario sui temi del progetto.

"La sconfitta di discriminazioni e stereotipi di genere passa da un’educazione di qualità e accessibile a tutti e tutte e dalla partecipazione attiva dei più giovani. Attraverso l’iniziativa #IoGiocoAllaPari abbiamo la possibilità di entrare in contatto con tanti ragazzi e ragazze, ascoltare i loro bisogni e i loro desideri, ma anche condividere con loro un’altra storia, quella di un’Italia che già oggi ci offre modelli di donne capaci di ispirare le nuove generazioni con i loro successi nello sport, nell’impresa, nell’innovazione scientifica e tecnologica, nell’arte e nella filosofia, nei diritti umani o nella pubblica amministrazione. Siamo felicissimi di condividere con Bic anche questa nuova sfida che testimonia non solo una grande unità di valori tra le nostre due realtà, ma anche la serietà di un percorso che oggi si fa strategico e ci impegna a scrivere, insieme, una nuova entusiasmante pagina in direzione di una società in cui tutti i bambini e le bambine possano giocare davvero alla pari", osserva Paolo Ferrara, direttore Generale Terre des Hommes Italia.

E per celebrare i 70 anni da quando il barone Marcel Bich diede vita all’iconica penna a sfera Bic Cristal, Bic ha pensato ai suoi consumatori introducendo due importanti novità: il lancio della Cristal Re’New, la versione in metallo e ricaricabile dell’iconica Cristal, e l’ideazione in edizione limitata di due Anniversary Box in latta da collezione per permettere a tutti di continuare a scrivere il proprio futuro grazie ad un assortimento misto di penne Cristal.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli