Biden parla con Putin, "allentare tensioni". Propone summit in campo neutro

Carlo Renda
·Vicedirettore HuffPost
·1 minuto per la lettura
Biden/Putin (Photo: getty)
Biden/Putin (Photo: getty)

In una telefonata con Vlaidmir Putin, Joe Biden “ha proposto un incontro nei prossimi mesi in un Paese terzo per discutere l’intera gamma dei problemi che devono affrontare Usa e Russia”. Lo rende noto la Casa Bianca. Il presidente americano, spiega la Presidenza, ha “ribadito il suo obiettivo di costruire una relazione stabile e prevedibile con la Russia coerente con gli interessi Usa”.

Nella telefonata, Joe Biden “ha ribadito l’incrollabile impegno degli Usa verso la sovranità e l’integrità territoriale dell’Ucraina” esprimendo “le preoccupazioni per l’improvviso rafforzamento russo nella Crimea occupata e ai confini con l’Ucraina”, e ha chiesto a Mosca di “allentare le tensioni”.

I due leader, informa la Casa Bianca, “hanno discusso varie questioni regionali e globali, compreso l’intento degli Stati Uniti e della Russia di perseguire un dialogo strategico su una serie di questioni di sicurezza emergenti e sul controllo degli armamenti, rafforzando l’estensione del trattato New Start”. Biden, prosegue la presidenza Usa, ha “anche ammonito che gli Stati Uniti agiranno fermamente in difesa dei loro interessi nazionali in risposta alle azioni russe, come le intrusioni cybernetiche e le interferenze nelle elezioni”.

La Nato ha chiesto alla Russia di fermare immediatamente i movimenti delle sue truppe al confine con l’Ucraina. “Nelle ultime settimane, la Russia ha spostato migliaia di truppe pronte al combattimento ai confini dell’Ucraina”, ha detto il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg ricevendo a Bruxelles il ministro degli esteri ucraino Dmytro Kuleba. “Il considerevole ammasso militare della Russia è ingiustificato, inspiegabile e profondamente preoccupante. La Russia deve porvi fine, fermare le sue provocazioni e ridurre immediatamente l’escalation”, ha ...

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.