Biden ad Atlanta denuncia odio e razzismo: "Basta silenzio o saremo complici"

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

"Alcuni valori e convinzioni fondamentali dovrebbero unire gli americani" come "lottare contro l'odio e il razzismo - il veleno che ha perseguitato e afflitto a lungo la nostra Nazione". Lo ha dichiarato il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, nel suo discorso all'Emory University di Atlanta, dove - assieme alla sua vice Kamala Harris - ha incontrato i leader della comunità asiatica dopo gli attacchi ai tre centri massaggi in cui sono state uccise 8 persone, tra le quali 6 donne asiatiche.

"Durante la conversazione che abbiamo avuto oggi con i leader" della comunità asiatica è stato sottolineato che "l'odio e la violenza spesso si nascondono in piena vista. E spesso si associano al silenzio", ha detto Biden. "E' stato così in tutta la nostra storia, ma deve cambiare perché il nostro silenzio è complicità. Non possiamo essere complici. Dobbiamo parlare. Dobbiamo agire", ha scandito il presidente americano.