Biden annuncia un piano per il lavoro dopo la frenata dell'occupazione

·2 minuto per la lettura

AGI - I dati sul mercato del lavoro Usa deludono le aspettative e il presidente Joe Biden è costretto ad ammettere che la strada della ripresa post Covid è "ancora lunga" e che serve un "piano specifico per rilanciare l'occupazione". I numeri sui nuovi posti create ad aprile sono stati inferiori alle previsioni: 226.000 rispetto alle 770.000 di marzo. Gli analisti si aspettavano un rimbalzo degli occupati di 978.000 nuove unita', 752.000 in più di quanto ha registrato il Dipartimento del Lavoro.

L'ottimismo motivato dalla campagna vaccinale ha dovuto lasciare spazio alla realtà dei numeri: le imprese americane ad aprile hanno sì ripreso ad assumere, ma molto meno del previsto.

Il motivo? Molto probabilmente, spiegano gli analisti, c'è una carenza di domanda di lavoro, non di offerta. Una serie di fattori, tra cui i genitori ancora a casa che si prendono cura dei bambini, gli aiuti legati al coronavirus e i generosi assegni di disoccupazione, sono responsabili di questa carenza di manodopera. In altre parole, l'economia Usa riapre, il Pil nel primo trimestre cresce a un ritmo annualizzato del 6,2%, ma si fa fatica a trovare persone disposte a lavorare.

I dati, secondo gli analisti, danno comunque ragione alla linea della Fed: come ha più volte ribadito il presidente Jerome Powell, l'inflazione è sotto controllo e non si sta surriscaldando. E insomma, non c'è pericolo che l'economia "corra" troppo.

Gli analisti spiegano che il ritmo moderato di assunzioni potrebbe continuare fino a settembre, quando si esauriranno gli aiuti contro la disoccupazione. Una fotografia è offerta anche dal tasso di disoccupazione, che ad aprile è salito a sorpresa al 6,1% dal 6% di marzo.

Ad ogni modo, gli stimoli al mercato del lavoro restano particolarmente sostenuti in queste fase, grazie ai 1.230 miliardi di dollari al mese di acquisti di asset da parte della Fed e ai circa 4mila miliardi di dollari voluti dal presidente Joe Biden in istruzione e assistenza all'infanzia, famiglie a reddito medio e basso, infrastrutture e lavoro. "Stiamo ancora cercando di uscire dal collasso economico. La strada da percorrere è ancora lunga", ha commentato Joe Biden in conferenza stampa.

Biden ha poi ammesso che c'è bisogno di un "ulteriore aiuto" per l'economia, ma anche di "un piano per il lavoro". Nuovi posti di lavoro da parte del pubblico cominceranno ad arrivare "giù questo mese", ha annunciato il presidente americano. Un primo passo in attesa di una strategia che sia in grado di rimettere in moto il mercato del lavoro Usa nella sua interezza.