Biden cambia già la storia e sceglie Janet Yellen, ovvero la prima Segretaria al Tesoro degli Usa

Di Elisabetta Moro
·3 minuto per la lettura
Photo credit: Chip Somodevilla - Getty Images
Photo credit: Chip Somodevilla - Getty Images

From ELLE

L'idea che le donne e il denaro siano due universi separati che devono rimanere tali è vecchia come il mondo. Sì, "le donne spendono", "le donne amano il denaro", "le donne arrivano quando ci sono i soldi". Ma a parte questi raccapriccianti stereotipi, ancora non sia accetta che una donna il denaro sappia guadagnarlo o gestirlo (e anche bene). Questo perché per secoli alle donne è stato negato l'accesso al l'indipendenza economica: non potevano lavorare per guadagnare, ma al massimo potevano utilizzare quello che il marito concedeva loro. E chissà, forse è proprio per questo retaggio ben consolidato che negli Stati Uniti non è mai stata nominata una donna alla guida del dipartimento del tesoro. Mai. Nemmeno una.

Ma le cose si stanno lentamente muovendo e siamo tutti con il fiato sospeso che attendiamo di vedere se Biden e Harris riusciranno davvero a rappresentare il cambiamento che stiamo aspettando. Su questo fronte sembrano esserci buone notizie: Janet Yellen è stata scelta dal presidente eletto come prima segretaria al tesoro della storia USA e noi non vediamo l'ora di vederla all'opera.

Photo credit: Alex Wong - Getty Images
Photo credit: Alex Wong - Getty Images

Settantaquattro anni, una carriera sorprendente e notevole esperienza maturata a Washington. Yellen si è formata alla Brown University, prima di completare un dottorato a Yale. Poi ha lavorato come professoressa all'Università della California a Berkeley, come assistente a Harvard e docente presso la London School of Economics ed è stata consigliera in ambito economico di Bill Clinton. Nel 2014 è stata nominata presidentessa della Federal Reserve da Barack Obama carica che Donald Trump si è rifiutato di riconfermarle dopo la sua elezione nel 2016, impedendole di scontare due mandati come vuole la prassi sin dai tempi dell'amministrazione Carter. Del resto per Trump una donna a capo del più importante organi finanziario del Paese doveva essere semplicemente inaccettabile.

Photo credit: Chip Somodevilla - Getty Images
Photo credit: Chip Somodevilla - Getty Images

Yellen è conosciuta per aver contribuito a guidare la ripresa economica degli USA dopo la crisi finanziaria del 2007 e si pensa che la scelta di una persona preparata e con esperienza come lei riuscirà ad accontentare sia le frange più progressiste sia quelle più moderate del partito. Al dipartimento del Tesoro, è probabile che sarà incaricata di guidare la risposta economica dell'amministrazione Biden alla pandemia, che ha provocato la peggiore contrazione economica che gli Stati Uniti abbiano visto negli ultimi decenni e ha gettato oltre 10 milioni di persone nella disoccupazione. Anche il cambiamento climatico è visto da Yellen come una priorità tanto che si è più volte espressa sulla necessità che Washington faccia di più per coniugare crescita economica e politiche ambientali.

"Janet Yellen sarebbe una scelta eccezionale come Segretaria al Tesoro", ha twittato Elizabeth Warren, "È intelligente, forte e di sani principi. È stata tra i presidenti della Fed di maggior successo, ha tenuto testa alle banche di Wall Street e fatto valere la responsabilità di Wells Fargo per aver imbrogliato le famiglie di lavoratori". Insomma, le premesse sembrano buone e le aspettative verso il governo Biden crescono a vista d'occhio. Riuscirà a costituire un governo che sia davvero inclusivo e porti nuove voci e punti di vista in grado di far luce anche sulle frange più marginalizzate della società? Let's wait and see, la posta in gioco è altissima.