Biden difende ritiro da Afghanistan: quanti morti ancora volete?

·1 minuto per la lettura
featured 1423422
featured 1423422

Milano, 9 lug. (askanews) – “Non siamo andati in Afghanistan per costruire una nazione, è diritto e responsabilità degli afgani decidere il loro futuro e come vogliono governare il loro Paese”. Così il presidente Joe Biden ha difeso la decisione di ritirare dal paese dopo vent’anni i soldati Usa mettendo fine a una lunghissima guerra. Gli obiettivi sono stati raggiunti ha detto citando l’uccisione di Osama Bin laden e le ridotte capacità offensive di Al Qaeda. A chi chiede di rimanere, principalmente per paura di un ritorno al potere dei talebani che Biden invece non ritiene inevitabile, ha risposto così:

“Chiedo a quelli che vogliono restare: quante migliaia di vite ancora di figlie e figli americani volete rischiare? Quanto ancora volete rimanere? Già ora abbiamo dei soldati i cui genitori hanno combatutto in Afghanistan 20 anni fa. Mandereste anche i loro figli e i loro nipoti? Mandereste i vostri figli e le vostre figlie?”

In 20 anni di guerra sono morti in Afghanistan 2.448 americani, 20.722 feriti. Il ritiro sarà completato entro il 31 agosto.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli