Biden in Florida contro DeSantis, un primo test per il 2024

no credit

AGI - Sanità e pensioni sono "sotto assedio" in Florida. Così dice Joe Biden ad una settimana dalle elezioni di metà mandato, facendo campagna nel Sunshine State per sostenere la candidatura di Charlie Crist, sfidante democratico di Ron DeSantis, popolare governatore e papabile candidato repubblicano alla Casa Bianca nel 2024, Donald Trump permettendo.

"Avete pagato il Social Security per tutta la vita e ora questi vogliono portarvelo via", avverte il comandante in capo che nel 2020 perse in Florida e dove da allora non era più tornato a fare comizi. Oggi punta su un tema caro ai pensionati, che in massa si riversano in Florida quando smettono di lavorare.

Nell'agenda di Biden c'è un secondo impegno questa sera a Miami a favore di Crist e del deputato dem Val Demings. Quest'ultimo punta alla poltrona da senatore del veterano Marco Rubio per il quale domenica scenderà in campo Trump in persona. Per decenni uno Stato viola, cioè in bilico, la Florida tende sempre più verso il rosso.

L'ultima volta che un candidato democratico alla presidenza o al Senato ha vinto in Florida risale al 2012. Il senatore repubblicano della Florida Rick Scott (ex governatore dello Stato, dal 2011 al 2019) ha proposto un rinnovo periodico del programmi di governo per la sanità e le pensioni da parte del Congresso e Biden ha ammonito che il Grand Old Party li farà decadere se dovesse ottenere il controllo delle Camere.

In Florida ci sono 5,2 milioni di repubblicani registrati per il voto contro 4,9 milioni di democratici. Ma ci sono anche 3,9 milioni di indipendenti e saranno loro o fare la differenza.