Biden, la nostra democrazia è minacciata da Trump e repubblicani

featured 1644215
featured 1644215

Roma, 2 set. (askanews) – “Mentre sono qui stasera, l’uguaglianza e la democrazia sono sotto attacco” negli Stati Uniti, ha detto il presidente americano Joe Biden prendendo la parola dalla Liberty Hall di Filadelfia, dove sono state firmate la Dichiarazione di Indipendenza e la Costituzione.

“Non ci facciamo un favore fingendo il contrario. Quindi stasera, sono arrivato in questo luogo in cui tutto è cominciato per parlare nel modo più chiaro possibile alla nazione, delle minacce che dobbiamo affrontare, del potere che abbiamo nelle nostre mani per far fronte a queste minacce e dell’incredibile futuro che sta di fronte a noi”, ha continuato il presidente democratico nel suo terzo discorso elettorale in tre giorni, il più atteso, in Pennsylvania, Stato fondamentale per le elezioni di Midterm di novembre.

“Dobbiamo essere onesti gli uni con gli altri e con noi stessi: troppo di ciò che sta accadendo nel nostro Paese oggi non è normale”, ha detto Biden. “Donald Trump e i repubblicani Maga (Make America Great Again) rappresentano un estremismo che minaccia le fondamenta stesse della nostra repubblica”, ha detto ancora.