Biden, Merkel e 'Olaf Schulz': la svista della Casa Bianca

·1 minuto per la lettura

Angela Merkel è arrivata al G20 di Roma accompagnata dal suo ministro delle Finanze Olaf Scholz, con l'ambizione di trasmettere al vertice dei grandi l'idea di una sostanziale continuità sui grandi temi internazionali tra il suo governo, in uscita, e quello entrante, molto probabilmente guidato da Scholz. E il ministro uscente delle Finanze ha accompagnato la cancelliera nei principali colloqui bilaterali e in quello con il presidente Joe Biden, il premier britannico Boris Johnson e il presidente francese Emmanuel Macron dedicato al programma nucleare iraniano. Assieme, la cancelliera e il suo ministro hanno visto anche il presidente argentino Alberto Fernandez e il premier di Singapore, Lee Hsien Loong.

Ma nel comunicato della Casa Bianca delle 17.45 di sabato relativo all'incontro con Biden il probabile futuro cancelliere tedesco figurava con il nome di 'Olaf Schulz'. Un refuso corretto poco più di due ore dopo, quando - riporta Focus.de, secondo cui Scholz, almeno alla Casa Bianca, dovrà lavorare a rafforzare la sua notorietà - il governo americano ha chiarito che si trattava di "Sua Eccellenza Olaf Scholz, Vice Cancelliere e Ministro delle Finanze".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli