Biden riconosce genocidio armeni: "Mai più questi orrori"

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – Come anticipato, Joe Biden ha riconosciuto il genocidio degli armeni, un gesto finora mai compiuto da alcun presidente americano. In una nota diffusa dalla Casa Bianca nel giorno del 106mo anniversario dell'inizio dei massacri compiuti dall'impero ottomano, si legge: "Ogni anno, questo giorno, ricordiamo le vite di tutti quelli che sono morti nel genocidio armeno in epoca ottomana e ci impegniamo di nuovo a prevenire che tali atrocità accadano di nuovo". "Onoriamo le vittime del Meds Yeghern (Grande Male), in modo che gli orrori di quanto è accaduto non vadano mai persi nella storia", scrive Biden.

"A partire dal 24 aprile 1915 con l'arresto di intellettuali armeni e leader della comunità a Costantinopoli da parte delle autorità ottomane, un milione e mezzo di armeni sono stati deportati, massacrati o hanno marciato fino alla loro morte in campi di sterminio", ha ricordato Biden nel suo messaggio.

Il presidente americano ha telefonato ieri all'omologo turco Recep Tayyp Erdogan esprimendogli il suo interesse a "relazioni costruttive". Secondo i media, Biden ha anche anticipato a Erdogan l'intenzione di riferirsi esplicitamente al "genocidio" degli armeni, che la Turchia ha sempre ufficialmente negato.