Bielorussia, "attacco ibrido" base legale per nuove sanzioni - diplomatici Ue

Migranti in un campo di fortuna nell'oblast' di Grodno in Bielorussia, vicino alla frontiera con la Polonia.

BRUXELLES (Reuters) - Gli ambasciatori Ue hanno concordato che la decisione della Bielorussia di incoraggiare i migranti dal Medio Oriente a entrare in Polonia può essere considerata legalmente come un "attacco ibrido" che giustifica un nuovo round di sanzioni contro Minsk.

I diplomatici hanno detto di aver raggiunto la decisione in un meeting a porte chiuse a Bruxelles tra i 27 inviati del blocco.

(Tradotto a Danzica da Enrico Sciacovelli, in Redazione a Milano Sabina Suzzi, enrico.sciacovelli@thomsonreuters.com, +48587696613)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli