Bielorussia, l'opposizione non siederà nel nuovo parlamento -2-

Orm

Roma, 18 nov. (askanews) - Malgrado il voto di ieri sia stato preceduto da critiche e denunce di violazioni, gli osservatori internazionali delle missioni 'amiche' (quella della Comunità degli Stati Indipendenti e dell'Organizzazione per la Cooperazione di Shangai) hanno definito le elezioni corrette e sostanzialmente prive di problemi degni di nota. Gli osservatori della Osce terranno in mattinata una conferenza stampa sul voto.

Da parte sua il 65enne Lukasenko, al potere dal 1994, ha confermato ieri che si candiderà alle prossime presidenziali, prospettando le presidenziali per "la prossima estate".