Bielorussia, migliaia di profughi alla frontiera con la Polonia

·1 minuto per la lettura

Tensione al confine tra Bielorussia e Polonia. Un migliaio di persone si sono ammassate alla frontiera. Il gruppo, denuncia Stanislaw Zaryn, portavoce dei servizi di intelligence polacchi, "è sotto lo stretto controllo di bielorussi armati". "Sono loro a decidere la direzione che il gruppo prende" la colonna di profughi. "Cercheranno di entrare in massa in Polonia", ha aggiunto. "Siamo pronti per qualsiasi scenario", ha aggiunto il ministro degli Interni, Mariusz Kaminski.

Dall'inizio del 2021, sono stati più di 30mila i migranti che, dalla Bielorussia, hanno passato il confine con la Polonia, si precisa. La Bielorussia ha facilitato il passaggio in ritorsione contro le misure restrittive adottate dall'Unione europea. Per respingere questo nuovo flusso migratorio, la Polonia ha inviato militari al confine e iniziato a costruire un muro alto cinque metri.

La Nato esprime preoccupazione per la "recente escalation al confine fra la Bielorussia e la Polonia" e denuncia l'uso, da parte del regime a Minsk, dei migranti per esercitare pressioni sull'Unione europea, un passo "inaccettabile" considerato come "tattica ibrida" contro Polonia, Lituania e Lettonia, "contrario al diritto internazionale". L'Alleanza atlantica "è pronta ad assistere ulteriormente i nostri alleati e mantiene la sicurezza nella regione", ha affermato una fonte della Nato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli