Bielorussia nel caos, Tikhanovskaya al sicuro in Lituania

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

"Svetlana Tikhanovskaya è al sicuro, è in Lituania". Lo ha scritto su twitter il ministro degli Esteri lituano Linas Linkevicius, parlando della candidata dell'opposizione bielorussa alle presidenziali di domenica, che si temeva fosse stata trattenuta dalle autorità dopo aver presentato ricorso alla commissione elettorale contro l'esito del voto, vinto da Aleksander Lukashenko tra accuse di frode e brogli.

"Quella di lasciare il Paese e rifugiarsi in Lituania è stata "una decisione molto difficile", ha ammesso in un video Tikhanovskaya, spiegando di averlo fatto "per i suoi figli".

In un'intervista alla radio nazionale Lrt, Linkevicius ha detto che Tikhanovskaya è arrivata in Lituania dopo essere stata detenuta per alcune ore a Minsk. "La cosa principale - ha sottolineato - è che è al sicuro, dal momento che era stata arrestata in Bielorussa ed era rimasta sette ore in detenzione". Il ministro non ha precisato come la candidata dell'opposizione è arrivata e per quanto tempo si fermerà in Lituania.