Bielorussia: Pd vede Tikhanovskaya,'sostegno in tutte le sedi Ue e internazionali'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 29 apr (Adnkronos) – Una delegazione del Partito democratico composta dal segretario Enrico Letta, Debora Serracchiani, capogruppo alla Camera, Stefania Malpezzi, capogruppo al Senato, la deputata Lia Quartapelle, responsabile della Segreteria del Pd per l’Europa e gli Affari internazionali, il deputato Enrico Borghi, responsabile responsabile Politiche della sicurezza nella Segreteria del Pd, Emanuele Fiano, della presidenza del Gruppo Pd alla Camera e il senatore Alessandro Alfieri, segretario della commissione Esteri del Senato, ha accolto, questa mattina, presso la Sala Berlinguer del Gruppo, Svetlana Tikhanovskaya, la leader dell’opposizione bielorussa al regime di Lukashenko. Lo rende noto il Pd.

Tutto il Partito Democratico si è detto vicino alla donna, simbolo della resistenza democratica e leader dell’opposizione bielorussa, e al fianco del popolo bielorusso per la libertà, la democrazia e i diritti civili. In un clima cordiale si è discusso di quali iniziative il Partito Democratico può farsi carico per aiutare concretamente la lotta del popolo bielorusso verso una transizione democratica dall’attuale regime, spiega sempre il Pd.

Il Partito Democratico si farà promotore di una conferenza che coinvolga accademici e società civile da tenersi a Roma per sensibilizzare la lotta non violenta per la democrazia e per il rispetto dei diritti fondamentali del popolo bielorusso. Il Partito Democratico si è anche impegnato a chiedere nuove elezioni, a sostenere la richiesta di sanzioni individuali e il rilascio di tutti i prigionieri politici da parte di Lukashenko, in sede Ocse, Consiglio d’Europa e in tutte le sedi europee e internazionali, conclude il Pd.