Bielorussia, Ue prepara nuove sanzioni dopo morte poeta opposizione

Dmo
·1 minuto per la lettura

Roma, 13 nov. (askanews) - L'Unione europea è pronta a imporre nuove sanzioni contro la Bielorussia dopo la morte del poeta e membro dell'opposizione Roman Bondarenko, deceduto poche ore dopo il suo arresto a Minsk a causa "della brutalità" degli agenti, si legge nella nota del portavoce principale per gli Affari esteri europei. "Si tratta del risultato oltraggioso e vergognoso delle azioni delle autorità bielorusse", ha dichiarato Peter Stano, offrendo le condoglianze dell'Unione europea ai familiari di Bondarenko. L'Ue "continua a condannare in maniera forte la violenza delle autorità bielorusse contro le proteste pacifiche" e auspica "la fine delle violenze e delle persecuzioni", oltre alla scarcerazione dei detenuti e prigionieri politici. L'Ue ha "già imposto sanzioni su 55 persone ritenute responsabuli della repressione e della violenta intimitazione ed è pronta a imporne altre".