Biennale Venezia: cordoglio per la scomparsa di Maria Grazia Gregori

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 21 apr. (Adnkronos) – La Biennale di Venezia ricorda con commozione la figura di Maria Grazia Gregori, che era stata testimone costante e appassionata di tante edizioni della Biennale Teatro. A partire dagli anni fervidi di innovazioni di Luca Ronconi, poi quelli di Franco Quadri, con cui Maria Grazia Gregori ha condiviso un percorso umano e intellettuale, via via fino a tutti i festival che dal 1999 si sono succeduti annualmente.

Maria Grazia Gregori aveva esercitato la sua scrittura acuta nelle recensioni teatrali per l’Unità ed era stata autrice di testi importanti – da 'Il signore della scena' all’ultimo Luca Ronconi 'Prove di autobiografia' – nonché amata docente alla Civica Scuola d’Arte Drammatica 'Paolo Grassi. La sua scomparsa lascia un grande vuoto nel mondo del teatro. La Biennale di Venezia tutta esprime alla famiglia di Maria Grazia Gregori il suo più sentito cordoglio.