Bilancio Arlab, in Basilicata parere favorevole da Commissione

red/Rus

Roma, 24 set. (askanews) - La seconda Commissione del Consiglio regionale della Basilicata (Bilancio e programmazione), presieduta da Luca Braia (Avanti Basilicata) ha espresso, ad unanimità dei consensi, parere favorevole sulla Delibera di Giunta regionale n. 596 del 12 settembre 2019 concernente il "Bilancio di previsione finanziario per il triennio 2019/2021 dell'Agenzia regionale per il lavoro e l'apprendimento Basilicata (Arlab)". Il presidente Braia, nell'aprire i lavori della Commissione, ha ricordato che nella precedente seduta si era svolto il dibattito di merito ed era stato audito il direttore generale dell'Arlab, Antonio Severino Fiore. La partita finanziaria che la Regione Basilicata, per gli esercizi finanziari 2019-2020-2021, ha assegnato all'Agenzia regionale per il lavoro e l'apprendimento Basilicata (Arlab) è di due milioni e mezzo di euro all'anno. Per il 2019, nell'ambito di un protocollo d'intesa siglato dall'Arlab con la Regione Basilicata, Coordinamento delle politiche dell'immigrazione, assume particolare rilevanza il finanziamento del progetto 'Impact: integrazione dei migranti con politiche e azioni coprogettate sul territorio' ma anche il progetto 'Fami' (circa 200mila euro). Nel campo degli interventi di coesione sociale la Regione Basilicata ha approvato la proroga, sino al 31 dicembre 2019, del Programma 'Reddito minimo di inserimento' con l'assegnazione di risorse finanziarie all'Arlab per un totale di circa 6,6 milioni di euro. Prorogato anche il programma 'Tirocini finalizzati all'inclusione sociale' con un finanziamento di 1,4 milioni di euro che sommati a quelli precedentemente stanziati fanno salire a 5,2 milioni di euro le risorse destinate al progetto. Prima del voto sono intervenuti, oltre al presidente Braia, i consiglieri Vizziello. Acito, Cifarelli e Sileo. Vizziello ha portato all'attenzione il problema dei 29 lavoratori a tempo determinato ai quali a fine settembre scade il contratto ed ha chiesto di mettere agli atti la sua proposta finalizzata alla predisposizione di un emendamento alla legge 15 del 2019, vale a dire all'articolato in questione, per evitare che i lavoratori in questione vengano licenziati con la contestuale perdita di professionalità acquisite e necessarie al funzionamento dell'agenzia. Condividendo l'intenzione di Vizziello, il consigliere Cifarelli, sottolineando che non è possibile tecnicamente procedere alla estensione di un emendamento alla legge di bilancio, ha proposto, per salvaguardare i lavoratori, la presentazione in Consiglio regionale di un ordine del giorno che accompagna il bilancio dell'Arlab e in cui si chiede di prorogare i contratti.(Segue)