Bilaterale Italia-Francia, la dichiarazione congiunta - Clima -4-

red/Mgi

Roma, 27 feb. (askanews) - L'Italia e la Francia sono favorevoli ad una nuova strategia europea a favore dell'economia circolare per intensificare l'azione intrapresa, in particolare per quanto riguarda il divieto di alcune categorie di prodotti di plastica monouso e la riduzione dei rifiuti in generale..

L'Italia e la Francia lavoreranno insieme per la preservazione del Mediterraneo. Continueranno a operare per la creazione di una zona di riduzione delle emissioni di zolfo (SECA) secondo la roadmap approvata alla CoP 21 di Napoli nel quadro dell'Organizzazione marittima internazionale.

La Francia e l'Italia assumeranno dal 2020 iniziative comuni, alla stregua del Paris Food Forum di giugno 2020 - al quale l'Italia sarà uno dei paesi ospite d'onore - e del decennale della Dieta Mediterranea patrimonio UNESCO, affinché i loro modelli di alimentazione e di gastronomia, molto vicini, siano sempre più rispettosi del pianeta, della salute e dei produttori. I due Paesi convengono che una maggiore sostenibilità dei sistemi agroalimentari passa anche da processi produttivi di qualità, dalla tutela dei diritti di proprietà intellettuale, come le Indicazioni Geografiche, e dalla trasparenza delle informazioni al consumatore funzionali a diete salutari e sostenibili.

Italia e Francia ritengono altresì necessario intensificare la già ottima collaborazione, anche nei fori multilaterali e a livello UE, per accelerare la trasformazione dei sistemi energetici per l'abbattimento delle emissioni di carbonio e per la realizzazione di modelli di crescita climaticamente neutrali, riconoscendo l'importanza cruciale dell'innovazione tecnologica e della diversità di soluzioni nel conseguire obiettivi di energia pulita, accessibile, sostenibile e sicura per tutti.