Bill Cosby, la condanna: “Nessun rimorso”

bill cosby

Bill Cosby è il noto attore americano che impersonava il simpatico papà dottore nella celebre serie televisiva “I Robinson”. Come noto, ora si trova in carcere e rischia di restarci dai tre ai dieci anni addirittura. Considerando che fra poco compirà 83 anni, potrebbe dunque tornare in liberà a oltre 90 anni, se il giudice gli desse la pena massima prevista.

Bill Cosby non si pente

Accusato di violenza sessuale da parte di diverse donne, è stato proprio il suo caso a dare vita al celebre movimento #MeToo. L’attore statunitense si era presentato alla prima udienza del processo dove era imputato con tale accusa. Al suo fianco c’era anche Keshia Knight Pulliam, l’attrice che interpretava sua figlia Rudy nella popolare serie tv. In quell’occasione la donna, oggi 40enne, dichiarò che tali accuse non rispecchiavano l’uomo che aveva conosciuto. “Non so esattamente cosa sia successo, ma posso dire è che niente di quello che ho sentito si avvicina minimamente all’uomo che ho conosciuto. Siamo sempre in America, dove si è innocenti fino a prova contraria”, aveva detto la Pulliam.

Detenuto al momento in un carcere di massima sicurezza della Pennsylvania, Bill Cosby ha rilasciato di recente una nuova intervista da dietro le sbarre. Secondo lui, il processo è stato tutta una farsa, con la giuria composta da “impostori”. “Una delle donne che mi ha giudicato prima del processo mi aveva già detto colpevole. Quando chiederò la libertà vigilata, non mi sentiranno dire che provo rimorsi”. Con un atteggiamento piuttosto arrogante, l’attore ha ammesso di essere un privilegiato considerando la sua cella un attico.