Bimba morta di stenti, alla madre Alessia Pifferi profumi e soldi in carcere

Bimba morta di stenti, alla madre Alessia Pifferi profumi e soldi in carcere (Foto Facebook)
Bimba morta di stenti, alla madre Alessia Pifferi profumi e soldi in carcere (Foto Facebook)

"Confusa e spaurita". Così l'avvocato di Alessia Pifferi ha descritto la donna che si trova in carcere a San Vittore per aver fatto morire di stenti la sua bambina, a Milano. In queste ore nel penitenziario dov'è reclusa stanno arrivando tanti regali da parte di donne che dicono di volerla aiutare: piccoli doni, soldi, profumi, creme, libri sul pensiero positivo.

LEGGI ANCHE: Bimba morta di stenti, gip dispone incidente probatorio sul biberon

Molti doni sono arrivati presso lo studio legale Solange Marchignoli, che segue Alessia Pifferi, accusata di omicidio volontario per aver lasciato morire di stenti la figlia Diana, di 18 mesi. La donna aveva lasciato la bambina sola a casa per poter trascorrere del tempo con il suo nuovo amore. La vicenda ha colpito profondamente l'opinione pubblica italiana, che prima ha condannato la donna. Ora, però, tante persone cercano di aiutarla mentre si trova in carcere.
I regali stanno arrivando ad Alessia Pifferi da diverse città d’Italia. "Voglio dare una mano anche io, non inviando soldi (non mi sembra il caso) ma magari qualcosa che può aiutarla nel quotidiano: una piccola coccola a questa donna confusa e spaurita", si legge in uno dei messaggi arrivati allo studio legale.

LEGGI ANCHE: La donna che ha lasciato morire la piccola Diana “ha pianto dopo aver raccontato la sua storia"

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Omicidio Alice Scagni, la madre diffonde l’audio shock del fratello e denuncia il mancato intervento delle forze dell’ordine

L'avvocato di Alessia Pifferi le porterà i regali nel carcere di San Vittore, dove la donna è detenuta da quando è morta la sua bambina. "Per quanto mi riguarda, non c'è una causa più urgente né più giusta del proteggere Alessia da questa medioevale caccia alle streghe", ha fatto sapere l'avvocato Marchignoli, "ha bisogno di aiuto, questo è indubbio. E non mi troverà sorda al suo appello, mai".

LEGGI ANCHE: Alessia Pifferi ha mentito: sapeva chi è il padre di Diana