Bimba travolta da auto nel Casertano, resta in gravi condizioni

Psc

Napoli, 26 ago. (askanews) - Restano critiche e immutate rispetto a ieri le condizioni cliniche della bambina di otto anni investita da un'auto pirata a Mondragone, sul litorale casertano. La piccola paziente ha subito un grave trauma cranio-encefalico con lesioni cerebrali multiple. Il grave incidente ha determinato anche emorragie in diverse aree dell'encefalo. La bimba - rende noto l'ospedale pediatrico Santobono di Napoli dove la bimba è ricoverata - è attualmente in sedazione farmacologica, intubata ed in ventilazione meccanica. Continua il monitoraggio intensivo dei parametri vitali. La prognosi permane riservata, ha spiega il direttore del nosocomio, Massimino Cardone.

N.Y. stava camminando a piedi con i genitori in via Lista nella frazione di Pescopagano quando un'auto a forte velocità, guidata da un uomo che è poi risultato positivo alla cocaina e all'alcol, l'ha travolta e ridotta in fin di vita. L'investitore 47enne è prima fuggito, ma si è poi costituito dai carabinieri. A soccorrere la giovane vittima, i parenti dell'uomo che guidava l'auto che l'hanno trasportata presso la clinica Pineta Grande di Castel Volturno ma poi trasferita al Santobono di Napoli. L'auto è stata rinvenuta dopo qualche ora in una zona poco frequentata della Domiziana e sequestrata.