Bimbi, genitori e docenti in piazza per riapertura Girolami a Roma /Foto

webinfo@adnkronos.com

#RIAPRIAMOLAGIROLAMI. E' la parola d'ordine con cui bambini, genitori e docenti hanno sfilato sabato per la riapertura del plesso Girolami chiuso da 7 mesi a causa di un crollo. Sono, infatti, numerose le iniziative a sostegno della campagna per la sicurezza nelle scuole promossa dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, che l'I.C. Margherita Hack del XII Municipio di Roma ha in programma in questi giorni.  

Le attività coinvolgono tutti gli alunni dell'Istituto Comprensivo, dall'infanzia alla scuola secondaria nei diversi plessi Girolami/Gramsci, Sanzio e Nocetta e si svolgono durante l'orario scolastico. Filo conduttore il tema della sicurezza con mostre, laboratori, lezioni aperte e dimostrazioni per sensibilizzare i bambini e i ragazzi su un argomento particolarmente sentito dall'Istituto. Lo scorso aprile, dopo il crollo di un controsoffitto in un'aula della scuola d'infanzia comunale, è stata infatti dichiarata l'inagibilità del plesso centrale Girolami, che dopo 7 mesi non è ancora stato riaperto.  

A chiusura delle tre giornate sulla sicurezza, c'è stato quindi oggi un grande evento con i piccoli alunni dell'I.C. Margherita Hack, ma anche genitori, docenti, commercianti, associazioni, comitati genitori delle scuole limitrofe che, tutti insieme, hanno sfilato in un corteo pacifico e apolitico per le strade del quartiere Monteverde, per sostenere il diritto dei bambini a riavere al più presto la loro scuola, sicura e accogliente.  

Il corteo si è concluso all'interno della Girolami, dove i bambini si stringeranno in un girotondo per abbracciare simbolicamente la loro scuola. L'evento si è tenuto con gli interventi di Adriana Bizzarri, coordinatrice nazionale scuola di Cittadinanzattiva, del dirigente scolastico Massimo La Rocca, del rappresentante del Consiglio d'Istituto Giulio Gonnella e del Presidente Consiglio Scuola Comunale Sergio Lulli. 

 

IL COMUNE DI ROMA - ''Proseguono i lavori al plesso scolastico Victor Hugo Girolami, a Monteverde" scrive in una nota il Campidoglio. "Il Municipio XII ha effettuato negli ultimi mesi, dopo il crollo di parte del soffitto di un'aula lo scorso 3 aprile, numerosi interventi per ripristinare le condizioni di sicurezza necessarie al rientro degli alunni nella scuola. Dopo gli studi preliminari, sono stati eseguiti lavori di manutenzione per la sistemazione di frontalini e cornicioni, opere di impermeabilizzazione delle coperture, come richiesto dal Dipartimento Simu che aveva effettuato dei sopralluoghi subito dopo il crollo del soffitto. Sono state eseguite, inoltre, ulteriori verifiche e operazioni utili all'apertura parziale del piano terra e del primo piano dell'istituto, con interventi sul solaio e revisioni sull'impianto elettrico e antincendio''. ''Per questi lavori il Municipio XII ha già stanziato 338.790,32 euro, grazie ai quali sono state riaperte 13 aule durante l'anno scolastico in corso. Precedentemente, gli alunni erano stati collocati in parte nella scuola Gramsci, nelle altre sedi dell'Istituto Comprensivo Margherita Hack e in quella parificata Martorano''. ''L'Amministrazione Capitolina e il Dipartimento Simu stanno monitorando i lavori e le ulteriori verifiche del Municipio per fare in modo che tutti gli alunni possano gradualmente rientrare a scuola, dopo gli accertamenti opportuni e in condizioni di sicurezza''. ''Comprendiamo perfettamente il disagio e le proteste dei genitori - sottolinea la presidente del XII Municipio Silvia Crescimanno -. Come sempre fatto sin dall'inizio della vicenda, assicuriamo il massimo impegno per il pieno ripristino della scuola affinché siano garantite, sia a chi già la frequentava sia a chi la frequenterà dopo l'esecuzione delle opere, la massima sicurezza e la certezza che non si ripropongano i problemi che ne hanno determinato la chiusura. Non vogliamo disperdere quello che è un patrimonio culturale del quartiere''. Subito dopo gli esiti delle prime verifiche, il municipio aveva richiesto al Miur, nel luglio del 2019, un finanziamento di 3,1 milioni di euro per far fronte ai lavori di manutenzione, oltre a quelli di adeguamento antisismico. Il ministero dell'Istruzione ha concesso 1,5 milioni di euro. Sul servizio di navetta gratuito per le famiglie degli alunni, l'azione del Municipio ha consentito di sbloccare i fondi necessari per attivare il servizio.