Bimbo di 2 anni investito nel bresciano, arrestata una 22enne

Sav

Roma, 11 dic. (askanews) - I carabinieri di Brescia e la Polizia locale di Coccaglio hanno arrestato una giovane di 22 anni, italiana, residente in zona, per l'investimento ieri del bambino di 2 anni, travolto in passeggino mentre attraversava sulle strisce con la madre in Via Achille Grandi a Coccaglio. E' accusata di lesioni stradali gravi, omissione di soccorso e fuga, essendo poi fuggita dopo l'incidente.

Militari e vigili sono arrivati ad identificarla visionando le diverse telecamere dislocate sul luogo dell'incidente.

Il piccolo è ancora ricoverato in gravi condizioni nella Terapia intensiva all'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo: la prognosi è riservata.

"Il Comune di Coccaglio - ha scritto l'amministrazione su Facebook - ha messo immediatamente a disposizione dell'autorità giudiziaria tutti gli uomini della Polizia Locale del Montorfano (coordinati dal comandate Luca Ferrari), i mezzi e le strutture tecnologiche necessarie all'attività investigativa legata all'individuazione della vettura e del relativo conducente che ha causato l'incidente di ieri mattina. Coadiuvati dagli strumenti tecnologici di videosorveglianza, e dopo intensa attività investigativa, si è potuto risalire al conducente della vettura che non si è fermato a seguito del sinistro. Lo stesso è stato posto in stato di fermo su ordine del Magistrato competente. La Comunità di Coccaglio si stringe intorno alle famiglie coinvolte nell'incidente nella speranza che le condizioni del piccolo migliorino al più presto".