Bimbo di 6 anni svenuto in palestra a Napoli: salvato da polizia e 118

bimbo svenuto palestra Napoli

Un bimbo è svenuto in palestra a Napoli dopo aver picchiato la testa. Immediato l’intervento del 118: insieme alla polizia, hanno provveduto a trasportare il piccolo in ospedale. Nell’arco di pochi minuti, i soccorritori hanno superato il traffico cittadino e raggiunto il Santobono, evitando il peggio.

Bimbo svenuto in palestra a Napoli: la vicenda

Un incidente apparentemente comune, eppure ha rischiato molto il piccolo di soli 6 anni che intorno alle 17 di martedì 28 gennaio ha picchiato la testa in palestra. È successo nella struttura di via Domenico Fontana.

Dopo lo svenimento, il piccolo è stato trasporto al Santobono, dove è ancora ricoverato. Il bambino ha riportato un trauma cranico. Fortunatamente non è in pericolo di vita: il merito va al tempestivo intervento di ambulanza e polizia. Gli agenti motociclisti, infatti, hanno lavorato per bloccare e deviare il traffico, affinché il mezzo di soccorso potesse muoversi nel caos della città a un’ora di punta.

In aiuto al 118 sono arrivati i motociclisti del Nibbio dell’Ufficio Prevenzione Generale della Polizia di Stato. Quest’ultimi hanno permesso all’ambulanza di farsi strada nel traffico: quei minuti sono stati fondamentali per salvare il bambino. Sirena e lampeggianti accessi, hanno fatto spostare le automobili in coda e accompagnato l’ambulanza fino alla palestra. Poco più tardi, dopo aver messo a bordo dell’ambulanza il piccolo, gli agenti hanno provveduto a liberare nuovamente le strade, garantendo la circolazione del mezzo di soccorso, che in poco tempo ha raggiunto la struttura ospedaliera napoletana.