Bimbo di 7 anni caduto nel fiume Pescia: il padre lo salva, ma è grave

bambino caduto fiume pescia

Nella mattinata di domenica 22 dicembre un bimbo di sette anni è caduto nelle acqua del fiume Pescia. Nonostante la piena, i soccorritori hanno impiegato qualsiasi mezzo per salvare il piccolo. Il suo corpicino è stato rinvenuto dal fiume a pochi chilometri dalla sede della Croce d’Oro di Ponte Buggianese. Da quanto si apprende, inoltre, non appena uscito dall’acqua il piccolo non respirava e il suo cuoricino non batteva. La chiamata di emergenza è scattata alle ore 12:04 e i soccorritori si sono precipitati in 4 minuti sul luogo del dramma.

Bimbo caduto nel fiume Pescia

Si tratta di un vero e proprio miracolo quello effettuato dai soccorritori del bimbo di sette anni caduto nel fiume Pescia, che scorre in provincia di Pistoia. Il piccolo, salvato da suo padre è stato soccorso in pochissimi minuti dalla Croce d’Oro di Ponte Buggianese. Dopo un massaggio cardiaco e la respirazione bocca a bocca, il suo cuoricino ha ripreso il ritmo. Una volta giunti sul posto, il medico e infermiere dell’automedica del 118 di Montecatini hanno preso il controllo della situazione e hanno intubato il bambino per favorire la respirazione.

Al contempo, inoltre, i soccorritori hanno cercato di riscaldare il piccolo, la cui temperatura corporea era scesa a 31 gradi e mezzo. Mentre i sanitari erano impegnati a stabilizzare le condizioni del piccolo, infine, è intervenuto sul posto anche l’elicottero Pegaso di Firenze. Una volta atterrato ha trasferito il bimbo di sette anni all’ospedale pediatrico Meyer. Nonostante la prognosi rimanga riservata, le condizioni del piccolo sono in miglioramento.