Bimbo morto a Sharm, dubbi su cause decesso

(Adnkronos) - Non sono ancora stati convocati dalla Procura di Palermo, ma i genitori del bimbo morto a Sharm El Sheik, in Egitto, potrebbero essere sentiti già la prossima settimana, come confermano ambienti giudiziari all'Adnkronos. La Procura ha aperto una inchiesta, coordinata dal procuratore aggiunto Enrico Petrigni e condotta dal pm Bruno Brucoli, per capire le cause della morte del bambino. I genitori del piccolo, Rosalia Manosperti e Antonio Mirabile, potrebbero spiegare ai magistrati cosa è accaduto in Egitto mentre erano in vacanza. Il padre del bimbo, che è arrivato con un volo speciale in gravi condizioni di salute, sarà dimesso entro oggi dall'ospedale.

I pm vogliono capire se il bambino sia morto per una intossicazione alimentare oppure da contatto. Intanto, i legali della famiglia, dello studio Giambrone, si stanno muovendo facendo ricerche anche al resort in Egitto.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli