Bimbo in ospedale per una duplice infezione: coronavirus e polmonite batterica

·1 minuto per la lettura
Bari ospedale covid Fiera del Levante
Bari ospedale covid Fiera del Levante

Paura per un bambino di due anni ricoverato all’ospedale di Treviso, colpito contemporaneamente dal Covid e da una polmonite batterica. Il piccolo si trova in questo momento nel reparto di pediatria del nosocomio veneto, dove secondo i medici sta rispondendo bene alle cure somministrate. Al momento gli operatori sanitari non escludono che la polmonite batterica possa aver accelerato l’iniziale decorso del coronavirus all’interno dell’organismo, anche se per ora le cure si stanno concentrando sulla prima infezione.

Covid, bambino ricoverato a Treviso

Il bambino di due anni ricoverato al Ca Foncello di Treviso è soltanto uno dei tanti piccoli pazienti ospitati nell’unità pediatrica nel corso di questa epidemia. Negli ultimi mesi sono stati inoltre ricoverati alcuni bambini con la cosiddetta Sindrome multi infiammatoria sistemica, malattia che può insorgere tra le due e le sei settimane successiva all’infezione da coronavirus. Si tratta di una sindrome con sintomi molto simili a quelli della sindrome di Kawasaki e perciò facilmente confondibile con quest’ultima.

A tal proposito il primario della struttura Stefano Martelossi ha dichiarato: “Sono pazienti che risultano negativi al tampone molecolare, ma sviluppano una iper-infiammazione sistemica. […] Non si conoscono ancora nel dettaglio tutti i meccanismi patogenetici che stanno alla base del problema. Sostanzialmente è come se il sistema immunitario a un certo punto perdesse il controllo: le molecole che servono a combattere le infezioni danno vita a una iper-infiammazione che può essere anche severa, andando a colpire molto frequentemente il muscolo cardiaco, il sistema gastro-intestinale, la cute o anche il polmone”. L’ultimo bambino colpito dalla sindrome multi infiammatoria sistemica è stato dimesso dall’ospedale di Treviso la scorsa settimana.