Bimbo realizza uno striscione per una casa per anziani

Vincenzo Marsala

I cittadini restano a casa e in tutta Italia non rinunciano a sentirsi vicini e darsi forza con piccoli gesti attraverso messaggi di incoraggiamento come quelli apparsi in questi giorni su tantissimi striscioni con l'arcobaleno, il tricolore e la scritta “andrà tutto bene”. I Carabinieri del comando provinciale di Prato hanno aiutato un bambino a mandare un messaggio di speranza agli anziani che vivono in una Residenza Sanitaria Assistenziale (meglio note come RSA ndr) a Vaiano e a sentirsi più vicino alla sorella che lavora presso quella struttura.

In particolare, il bambino, che vive a Prato, ha contattato il 112 e ha espresso il desiderio al carabiniere di servizio di aiutarlo nel consegnare uno striscione ‘andrà tutto bene' agli anziani che vivono in quella di Vaiano. Non potendo uscire di casa, i Carabinieri, nel corso dei controlli del territorio finalizzati alla vigilanza sul rispetto delle prescrizioni per contrastare la diffusione del coronavirus, hanno prelevato lo striscione dall'abitazione del bambino portandolo a destinazione. Ovviamente immancabile l'invito dei militari dell'Arma a rimanere a casa nel rispetto delle disposizioni del decreto di questi giorni per contrastare il prima possibile il diffondersi del contagio del Covid-19.