Bin Laden, il parroco di Megalizzi: "Con sua morte non è finito nulla"

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

"Con la morte Bin Laden non è finito, né cambiato nulla. Dipende tutto dai cuori delle persone, sono quelli che devono cambiare". Così all'Adnkronos, a dieci anni dalla morte di Bin Laden, Don Mauro Leonardelli, parroco di Trento nella chiesa di Cristo Re, la stessa di Antonio Megalizzi, morto in ospedale il 14 dicembre del 2018, dopo tre giorni di agonia seguito del ferimento in un attentato a Strasburgo.

"Dalla famiglia di Antonio non è mai uscita una sola parola di odio - racconta - e tale comportamento dovrebbe, anzi deve, aiutarci a vivere tutti come fratelli, insieme, come fossimo una bella famiglia. Ecco perché non mi interessa Bin Laden, o altri terroristi islamici. Non bisogna certo pensare che, individuando un nemico, sia finito il problema".