Bin Laden, Imam Catania: "Terrorismo né iniziato né finito con lui, tutti uniti per sconfiggerlo"

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·2 minuto per la lettura

"Quella di Osama Bin Laden è stata una figura ambigua e non vi è ombra di dubbio che il terrorismo non è iniziato con lui e non è finito con la sua morte ed il mondo musulmano patisce ancora le conseguenze dei gravissimi atti terroristici di Al-Qaeda e dell’Isis che noi condanniamo, così come condanniamo qualsiasi atto di violenza". Lo afferma l’Imam di Catania e presidente della comunità islamica in Sicilia, Abdelhafid Kheit che intervistato dall’AdnKronos sui dieci anni della scomparsa del leader di Al-Qaeda, Osama Bin Laden aggiunge come "lui, prima di fondare Al-Qaeda, venne appoggiato dagli Stati Uniti e dall’Arabia Saudita. Ci sono aspetti poco chiari".

"Ognuno - evidenzia Abdelhafid Kheit- risponde delle proprie azioni e Bin Laden non ha minimamente rappresentato tutto il mondo musulmano e non e’ giusto incolpare tutto l’Islam per questo".

Per il presidente della Comunità islamica in Sicilia quelli "di Al-Qaeda con Bin Laden furono anni difficili perché le conseguenze le pagammo noi che viviamo in Occidente. Si mise in moto una macchina di odio incolpandoci di un qualcosa con cui noi non c’entrammo né da lontano né da vicino".

"Va detto inoltre - evidenzia Abdelhafid Kheit- che dopo gli attentati dell’11 settembre 2001 negli Stati Uniti in cui persero la vita migliaia di americani, attentati che non scordiamo, vanno ricordate anche le migliaia di vittime innocenti nel mondo musulmano che hanno pagato con la vita le conseguenze di Al-Qaeda o dell’Isis".

L’Imam di Catania tiene poi a sottolineare come "ancora oggi vi siano situazioni molto delicate e questioni non risolte nello Yemen, in Iraq, in Libia, piuttosto che in Siria o in Turchia dove ci sono milioni di profughi".

Abdelhafid Kheit lancia infine un appello auspicando che "questa pandemia del covid che ha colpito il mondo, come fosse una lezione, possa farci capire una volta di più che dobbiamo stare tutti uniti e superare e vincere insieme tutte le ingiustizie del mondo, terrorismo compreso".

(di Francesco Bianco)