Bini: regolamento credito imposta agevola chi opera in Fvg

Fdm

Udine, 25 ott. (askanews) - "Con il nuovo regolamento sul credito d'imposta andremo a velocizzare i tempi di intervento da parte dell'Amministrazione regionale a sostegno delle imprese e degli imprenditori". Lo ha evidenziato oggi a Udine l'assessore Fvg alle Attività produttie, Sergio Emidio Bini, dopo l'approvazione da parte della Giunta regionale del regolamento recante criteri e modalità per la concessione di contributi nella forma di credito d'imposta a favore delle imprese operanti in Friuli Venezia Giulia.

"Siamo di fronte - ha aggiunto Bini - a un cambio di paradigma che risulterà fondamentale per l'accesso al credito da parte delle piccole medie imprese regionali. Questo regolamento è frutto di un importante lavoro fatto insieme all'Agenzia delle entrate con la quale stipuleremo una convenzione ad hoc". "Il credito di imposta - ha spiegato l'assessore - sarà utilizzabile tramite la compilazione del modello F24 da presentare esclusivamente attraverso i servizi telematici dell'Agenzia delle entrate".

I contributi riguardano attività di ricerca e sviluppo, di cyber security big data e competenze digitali e di fusione e acquisizione aziendale. Il singolo intervento, da 10mila fino a un massimo di 150mila euro sotto forma di credito d'imposta, è riconosciuto alle imprese iscritte nel Registro delle imprese della Camera di commercio competente per territorio che hanno la sede legale o almeno un'unità operativa attiva in Fvg. "Sulla base delle tre linee contributive identificate dal regolamento, le imprese beneficiarie dei contributi - ha concluso Bini - potranno recuperare subito gli investimenti effettuati, compensando, fino all'ammontare concesso, tutte le imposte e tasse che altrimenti andrebbero versate allo Stato o alla Regione".

"Inoltre - ha annunciato infine Bini - Insiel realizzerà un software espressamente dedicato alla presentazione delle istanze".