Biologico, a Verona il 9 e 10 novembre torna B/Open

·2 minuto per la lettura

VERONA (ITALPRESS) - In occasione del lancio dell'appuntamento annuale "EU Organic Day" dove il CESE (Comitato economico e sociale europeo) sottolinea l'importanza di sistemi alimentari più sostenibili, equi e inclusivi, Veronafiere conferma, il 9 e il 10 novembre prossimi B/Open, la manifestazione esclusivamente b2b dedicata al food biologico certificato. La seconda edizione sarà in presenza nella prestigiosa sede delle Gallerie Mercatali di Verona, patrimonio storico di architettura industriale, adiacente Veronafiere. Confermata anche la modalità digitale utilizzata per la passata edizione.

Gli ultimi 18 mesi hanno accelerato alcune dinamiche già in atto, come l'e-commerce e la crescita delle vendite di prodotti "organic" nella GDO, e ha confermato la crescita del settore, con consumi che tengono e si sviluppano e produzioni in aumento, anche se con ritmi inferiori rispetto al passato.

Grazie alla formula rivolta agli operatori professionali, agli stakeholder, alle istituzioni e alla partnership con AIAB, Assocertbio, Bioagricert, Bios, CCPB, ICEA, Suolo e Salute, Valoritalia, B/Open sta ottenendo risposte positive dalle aziende, con la partecipazione - fra le altre - di Agricola Grains, Lattebusche, Sonnentor Kraeuterhandels, Naturalebio, Antico Molino Rosso, Redoro Frantoi Veneti, Terre e Tradizioni, La Selva Società Bioagricola, Biosüdtirol, Regione del Veneto e Demeter Associazione Italia, entrambe con una collettiva di aziende.

Molto apprezzata la formula espositiva smart con l'opportunità di valorizzare al massimo le certificazioni richieste come condizione di partecipazione.

Grazie all'appeal del biologico e all'attenzione da parte dei consumatori a livello internazionale, B/Open organizzerà la presenza di delegazioni e buyer esteri, selezionati in collaborazione con la rete delegati di Veronafiere, tenendo presente le potenzialità di crescita dei vari mercati. I Paesi di provenienza degli operatori sono Germania, Danimarca, Francia, Spagna, Belgio, Svizzera, Austria, Balcani, Turchia, Emirati Arabi, Russia, Israele.

Convegni, workshop e approfondimenti. B/Open sarà l'occasione per incrociare le opportunità di business con convegni, workshop, dibattiti sui temi del biologico e della sostenibilità.

Tanti gli argomenti discussi nelle due giornate di manifestazione, tra cui, le opportunità di business nei mercati esteri per il settore dei prodotti biologici in ambito normativo e contrattuale, la politica nazionale ed europea in tema di biologico, la sostenibilità ambientale e sociale dell'intera filiera del bio, i nuovi materiali per un packaging ecosostenibile, la filiera Made in Italy del biologico, i numeri del biologico in Italia, il mondo del biodinamico, la filiera cerealicola e quella lattiero-casearia.

In collaborazione con Bio&Consumi (Tespi MediaGroup), ritorna l'appuntamento con gli Eco Packaging Awards, dove verranno appunto premiate le aziende che hanno coniugato alla produzione bio una sostenibilità anche nell'involucro, materiali e design, realizzando un'azione green ed ecosostenibile a tutto tondo.

L'area "Taste&Bio". A B/Open si potranno degustare i prodotti delle aziende presenti in un'area appositamente realizzata "Taste&Bio", in collaborazione con Ciberie, progetto innovativo di Piccola distribuzione evoluta (Pde), che consiste in uno spazio dedicato e pensato per far "incontrare" il prodotto biologico con i buyer presenti all'evento.

(ITALPRESS).

sat/com

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli