Birmania, avvocato: interrogatorio San Suu Kyi in videoconferenza

·1 minuto per la lettura
Birmania, avvocato: interrogatorio San Suu Kyi in videoconferenza
Birmania, avvocato: interrogatorio San Suu Kyi in videoconferenza

Roma, 15 feb. (askanews) – L’avvocato di Aung San Suu Kyi ha annunciato che la leader della Lega nazionale per la democrazia (LND) sarà interrogata in video-conferenza nel corso dell’udienza in programma il 17 febbraio. Mentre i manifestanti anti-golpe sono scesi nuovamente in piazza lunedì, anche se meno numerosi dei giorni scorsi a causa della repressione della giunta militare, il legale U Khin Mg Zaw ha incontrato un giudice del distretto a Naypyidaw, capitale della Birmania, nel giorno in cui la detenzione preventiva di San Suu Kyi avrebbe dovuto terminare.

“In ragione delle novità sui social network e del fatto che la detenzione preventiva è terminata oggi, siamo venuti qui per ottenere il permesso di rappresentarli”, ha affermato ai microfoni di Afp, riferendosi ad Aung San Suu Kyi, U Win Htein (esponente NLD vicino ad San Suu Kyi) e l’ex presidente Win Myint, fuori dal tribunale del distretto di Dekkhina, sud di Naypyidaw.

“Abbiamo discusso con il giudice del distretto e abbiamo appreso che la detenzione preventiva si applica fino al 17 febbraio”, ha aggiunto.

“Pertanto, saranno condotti davanti al tribunale il 16 e 17 febbraio, saranno interrogati per video-conferenza”, ha precisato.

(immagini France Presse)